Spirito_PaolaL’8 maggio 2008 Sua Eminenza il Cardinale Crescenzio Sepe, Arcivescovo di Napoli, ha riconosciuto la validità dello strumento “L’Esperienza” approvando con decreto l’Associazione “L’Esperienza” quale Associazione privata di fedeli secondo i canoni del Diritto della Chiesa (canoni 299 e 321-326 C.J.C.), e nel Novembre del 2013 quale ASSOCIAZIONE PUBBLICA di fedeli!

Tale Associazione vuole essere innanzi tutto un mezzo per custodire il metodo dell’Esperienza, metodo costruito e sperimentato in più di 25 anni di lavoro fatto con entusiasmo, fatica e fiducia in Colui che ci ha inviati, come Chiesa, ad annunciare l’Evangelo ad ogni creatura (cfr Mc 16,15).

…Non solo desideriamo affidare nelle mani della Chiesa la custodia di un metodo, ma soprattutto consegnare uno spirito e una profezia che umilmente crediamo di aver ricevuto e di dover servire ed incarnare come Associazione…

Annunciare l’Evangelo e crescere nella conoscenza profonda ed esistenziale di Gesù Cristo e del suo Mistero attraverso le S. Scritture e la vita ecclesiale.

Tutto questo perché siamo convinti, fin dai primi passi che precedettero la I Esperienza di Napoli nel 1987, che in una Parrocchia è possibile che viva ed agisca una vera comunità di fratelli i quali – scegliendo l’Evangelo radicalmente e senza mediocrità – possano essere luogo caldo che rende visibile la fraternità ecclesiale, ed attragga ad essa anche i “lontani” e coloro che per la Parrocchia passano solo per dei “servizi”.

Questo dunque il nostro specifico….questo dunque il nostro sogno….

In una parrocchia può esserci una COMUNITA’ di fratelli e sorelle che animano la vita parrocchiale e che lì vivono il loro quotidiano fatto di condivisione e concreta fraternità. Fratelli e sorelle che tutto fondano sull’esperienza viva del Cristo crocefisso e risorto.

E questa cosa non era scontata 25 anni fa e non è scontata oggi. Il “sommario” di At 2, 42-48 fu il fondamento di quel sogno! E lo è ancora oggi!!!