Il ragno e la tela

postato in: Mattutino, Scritti | 0

Proverò a descrivervi come mi sento, ma non so se la metafora è calzante. Quando un ragno tesse la tela, non lascia forse i fili principali davanti a sè e ci si arrampica poi sopra? La strada maestra della mia vita è tracciata per un lungo tratto davanti a me e arriva già in un altro mondo. E’ proprio come se tutte le cose che succedono e che succederanno qui fossero già, in qualche modo, messe in conto dentro di me, le ho già vissute ed elaborate e già partecipo alla costruzione di una società futura. La vita qui non consuma troppo le mie forze più profonde; fisicamente forse si deperisce un pò e spesso si è immensamente tristi, ma il nostro nucleo interiore diventa sempre più forte.

Lascia un commento

Devi aver effettuato il login per lasciare un commento.