IDEE E OPINIONI

IDEE E OPINIONI

postato in: Card. Ravasi, Mattutino | 0

“Pensare è una cosa molto complicata: si tratta di afferrare tante idee, metterle insieme e farle combaciare il meglio possibile. Per questo, tutti si aggrappano alle opinioni” In confronto al cammino faticoso percorso per arrivare a un’idea, anche l’opinione più balorda appare ragionevole, logica, concreta. Se uno l’abbandona, per un momento piomba nella nebbia e deve cercarsene un’altra per sostituire quella perduta”.

A chi ama la letteratura gialla di qualità Dashiell Hammett è un nome noto. Leggendo un suo libro, “Il bacio della violenza”, m’imbatto nella citazione che oggi propongo.

Si tratta di una realistica considerazione sulla differenza tra idee e opinioni.

Le prime richiedono scavo, approfondimento, fatica: il pensiero che le inanella in un ragionamento motivato esige rigore e impegno, anche nel caso in cui risultassero – idee e pensiero – alla fine false o improbabili. Ben diverso è il caso dell’opinione, realtà fluida, lieve, svolazzante: è simile a un vestito che si può indossare e dismettere con velocità e facilità. L’opinione è mutevole e può essere anche priva di argomentazione; la si accoglie senza rifletterci molto, si diffonde a macchia d’olio, assumendo la maschera della verità (è quell’idolo che va sotto il nome di “opinione comune”). Uno scrittore moralista francese, Nicolas de Chamfort nelle sue Massime e pensieri giustamente dichiarava che «L’Opinione è la regina del mondo, perché la Stoltezza è la regina degli stolti». Ecco, allora, la necessità di ritornare più spesso al pensiero, alla riflessione, alla ragione, alla critica del luogo comune e dell’opinione corrente.

Lascia un commento

Devi aver effettuato il login per lasciare un commento.